Frammento.c

Sull’ineluttabbile. Su quello che è e che non può mutare. Su quello che consideriamo immutabile. Sull’assenza di varianti. Sulla mancanza di strumenti per individuare le varianti. Sulla cecità imposta. Sulla cecità autoimposta. Sul destino. Sulle regole imposte che crediamo di non poter cambiare. Sulla possibilità di poter mutare la propria condizione. Sulla possibilità di rendere mutevole l’ineluttabile. Su quello che ci hanno insegnato e su quello che decidiamo di disimparare. Sulla possibilità di invertire una rotta prestabilita. Sulla possibilità di trovare gli strumenti per individuare le varianti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...