dlin dlon

Si avvisano i gentili lettori possessori di iPad che è disponibile sull’iTunes Store la versione iBook de “Il tarlo ippopotamo e altri racconti a miccia corta”.

Abbiamo voluto fare un esperimento, ci siam divertiti. Il risultato ci piace assai.

Per l’ePub e il cartaceo, l’indirizzo è sempre quello del blockmiastore.

Se volete leggervi i racconti a sbafo, invece andate qua.

Siam sempre lì, poi non dite che non ve lo avevo detto.

E se vi siete, giustamente, stufati di sentirmi parlar del Tarlo, sappiate che ho in canna un bel po’ di storie nuove.

Ho solo bisogno di un’amaca e di una botte di cuba libre. Con una cannuccia mooooolto lunga.

O, in alternativa, di licenziarmi.

Che poi, se mi licenzio, finisco comunque su un’amaca con una botte di cuba libre.

Vebbé.

Olè.

raccolta di racconti di Mia Parissi

raccolta di racconti di Mia Parissi

La brigata del Tarlo Ippopotamo

gli illustratori del Tarlo

Claudia Canavesi
Nasce a Busto Arsizio nel 1976. Nel 2000 si laurea presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, dal 2003 è docente di Discipline Plastiche ed Educazione Visiva.
“La luce e lo spazio nell’arte tradizionale contemporanea” del 2008, e “In ogni dove. scultura-disegni-installazioni del 2010, sono solo due delle personali che mette in mostra dal 2002.
Per realizzare le sue illustrazioni ha usato penna, grafite e pastelli bianco e nero su cartoncini colorati.
Potete sbirciare le sue opere sul sito www.claudiacanavesi.it

Margherita G.
Nasce a bla bla bla nel bla, poi bla bla bla. Bla bla bla e comunque bla bla bla.
Bla bla bla, ma anche bla, bla e bla.
Attualmente bla bla bla bla, ma anche bla bla bla.
Naturalmente bla bla bla e bla bla bla.
Per realizzare la sua illustrazione ha usato china, lapis e acquarelli.

Izm
Nasce nel 1973 a Milano, un passato da fumettista e illustratore, ha collaborato con svariate realtà editoriali tra cui Il Manifesto, Mondadori, Cuore, De Agostini, Rizzoli, ecc.
Per realizzare la sua illustrazione ha usato Brushes per iPad.

Mirko Olivieri
Nasce ai 3/4 di secolo scorso a Firenze, dove attualmente vive e imbratta tele appassionatamente. Fin da bambino ha sempre amato il disegno e da subito si avvicina alla pittura ad olio. Parole sue: “Il disegno e la pittura sono, in pratica, la mia prima forma espressiva”
Per realizzare le sue illustrazioni ha fatto i disegni di base a china, i fondali con smalti acrilici, poi ha digitalizzato il tutto assemblando e rifinendo.
Trovate le sue opere su www.mirkoolivieri.it

Edi Sanna
Scultrice, nasce a Milano nel 1966. Sul suo sito si legge: “Con una radice nel figurativo e una propensione all’astratto, con l’attenzione alla sezione aurea e al ritmo e la necessità dell’istintivo, con il piacere del segno e del particolare e la consapevolezza dell’immenso universo.” E non ci pare necessario aggiungere altro.
Per realizzare le sue illustrazioni ha usato china, pantoni, pennarelli, matite colorate, lucido da scarpe e pastelli a cera.
Potete assaporare le sue opere sul sito www.edisanna.net

È arrivato il tarlo ippopotamo natale

Din Din Din! È arrivato babbo natale? Eh no, è il Tarlo Ippopotamo Natale!

E dentro, tra le altre cose, c’è scritto:

“Credo nelle parole, credo nella forza dell’autore. Credo nel segno che incide e modifica la materia. Credo nel colore, nell’immaginazione e nella forma. Credo nel dettaglio e nella sfumatura. Credo nel prodotto puro e nella collaborazione. Credo nello scambio.
Credo nell’insurrezione dell’idea che si realizza.”

20111216-165124.jpg

“Il tarlo ippopotamo e altri racconti a miccia corta” le illustrazioni in mostra

E  ce l’abbiamo fatta!

Il 18 dicembre 2011 esce “Il tarlo ippopotamo e altri racconti a miccia corta”

Dal 18 dicembre 2011 al 1 gennaio 2012 si tiene presso la chiesa di S. Rocco a Carnago* (VA) la mostra Il tarlo ippopotamo e altri racconti a miccia corta, le illustrazioni.
In esposizione gli originali delle illustrazioni di Claudia Canavesi, Margherita G., Izm, Mirko Olivieri e Edi Sanna presenti all’interno della raccolta di racconti di Mia Parissi “Il tarlo ippopotamo e altri racconti a miccia corta”, pubblicazione interamente autoprodotta realizzata con la collaborazione di Gianfranco Cuscito per la parte grafica e di Paolo Grassi per i consigli editoriali.

Inaugurazione: domenica 18 dicembre 2011 – ore 17.00 Presentazione del libro, sarà presente l’autrice.

Chiesa di San Rocco, via Italia – Carnago (VA)

dal 18 dicembre 2011 al 1 gennaio 2012, dalle 17.00 alle 19.00

aperta il 23, 24, 25, 31 dicembre e il 1 gennaio

(dal 19 al 22 e dal 26 al 30 su appuntamento, telefonare al 328.8875336)

* Per amor della precisione, onde evitare strani equivoci, la chiesa di San Rocco non è utilizzata per il culto, ma è sede di attività culturali come mostre e concerti.